lunedì 23 ottobre 2017   ::  
Text/HTML

 

 

DONATELLA  T E S I   

 


 

        TESI DONATELLA C0NFERENZA.jpg   COLOMBA-FONTANA.jpg

 

         

 

 

Donatella Tesi, 

 

insegnante di lingue,  scrittrice e collaboratrice di “Città di Vita”  ha ricevuto molteplici riconoscimenti letterari

tra cui  il prestigioso premio P.E.N. Club 2006 -.

 

 

Pubblicazioni:

 

Sindrome da sequestro

 

(Vallecchi 1986)

 

Terra Emersa

 

(Cittadella di Padova 1995)

 

Parabola di poesia, con liriche del poeta russo: Vladimir Serghey Zveibach 

 

(Mario Baroni editore 2000)

 

Il cancello chiuso (romanzo verità – finalista premio P.E.N  Club 2006)   (Manni  editore 2005)

 

 

 

 

 

 

Parabola di poesia, con liriche del poeta russo: Vladimir Serghey Zveibach

 

(prefazione di Stefano Lanuzza)

…………

 

E’ il percorso del desiderio di libertà e vastità di cui Vladimir, esule traveller instancabile dandy dalle bianche scarpe, segue le tracce in un esitare, affrancato, finalmente, dalla violenza d’uno sradicamento che, se ha messo a dura prova, il senso d’identità  ha favorito un sovrappiù di percezioni e irrequietezze.

La donna che lo accompagna (l’autrice di questo libro che è trepido disegno di viaggi reali e simbolici, ed è confessione, scritto familiare, diario nel significato derivante dal latino dies, (ossia registrazione repertale, cronologica e impressionistica di umili eventi quotidiani) sa che il loro comune tragitto è anche quello della “coppia” originaria che ha perduto l’Eden e vorrebbe tornarvi.

…………

(Stefano Lanuzza)

 

 

 

Altrove, amico mio, caro amico mio, tu sei altrove. Le ali portano in alto, le parole a terra, anche se noi parliamo in versi, e accarezziamo con tenerezza la tua tomba “Pensò, e le sembrarono così inutili quella vista e quel rito, perché enorme era la sua importanza in quel cimitero, una stasi”, se paragonata al volo improvviso e immenso delle grandi ali.

 

 

V O L O

 

di forza maestosa

Volo di aquila

Volo di grazia planante

E di solennità

Il corpo è immobile

Non fremono le ali

Essa sopra i monti

fa parte della divinità.

 

 

 

Anche i sentimenti verso la sua casa non erano più gli stessi. Lo splendore e la raffinatezza dei mobili le sembravano inutili, perché tale ricchezza non era riuscita a trattenere la sua vita. Lui aveva vissuto e amato la casa di lei, si era seduto sul divano blu ascoltando la musica ascendere dall’alto, ma il suo sguardo non era rimasto. Il suo amico dagli occhi ridenti non c’era più.

……….

(tratto da: Parabola di poesia – Mario Baroni editore)

 

 

 

 

 

TESI-PENNA.jpg           il cancello chiuso.jpg

 

 

Il  cancello chiuso

 


Romanzo verità”  

narra la vicenda di una Madre e di una Figlia che vivono insieme uno stato di disagio, all'interno di una benestante famiglia patriarcale originaria del Mugello, in un periodo di profondi mutamenti, fra guerra e nazi-fascismo.

 

 


 

prefazione di Stefano Lanuzza

 

………….

Fin dal suo primo libro, Sindrome da sequestro, memoriale di un’esperienza drammatica vissuta da sfortunata (e coraggiosa) protagonista, Donatella Tesi interpreta un ruolo desueto nella letteratura italiana di questi anni; e, da valente  autsider,   merita più attenzione di tanti scribi celebrati dalla società letteraria costituita.

Il connotato saliente della sua opera, appunto quello memorialistico, presentano modelli narrativi che, escludendo la fiction, s’incentrano sulla modulazione d’una vicenda storico-antropologica recuperata dalla coscienza soggettiva mediante una visone regressa poi ricostruita grazie a una scrittura concreta, puntuale, conforme alla vita mutante e medesima.

………..

 

 

Io esistevo perché lei era esistita e continuava a colmarmi di amore anche se non riusciva più a vedermi. Lo esprimeva con quella mano avvinghiata alla mia e con quelle parole profonde, dell’anima, che le uscivano come preghiere.

Fu meraviglioso e terribile capire che quanto era rimasto in lei era solo puro spirito; che il suo corpo si sfiniva lentamente, ma la parte spirituale aveva già cominciato a sopravvivere oltre, al di là di noi, misere creature che guardiamo il suo corpo piegato.

Quel corpo inerte nascondeva invece un alito divino che inondava la stanza, si espandeva intorno, volava già via, fuori dalla finestra dove gli alberi ne fiorivano: marzo, era primavera annunciata  da un’esplosione di gemme.

………

 

(tratto da Il Cancello Chiuso - Manni editore)

 

STORIA- sintesi epoca PRE-SOCRATICA  :: PLATONE - tutti i dialoghi e riassunto  :: S.BERNARDO ED IL TEMPLARISMO :: CHE COS'E' IL MALE PER S.AGOSTINO  :: SAN TOMMASO E LE DISPUTE TEOLOGICHE :: STEINER E GHOETE - SCIENZA E CREATIVITA'  :: Editto di Milano, 313 storia del cristianesimo :: IL CRISTIANESIMO ED IL DESIDERIO INFINITO  :: SCHOPENHAUER - (1788-1860) :: BERGSON -Filosofia dell'intuizione :: PEIRCE - imparare ad interpretare  :: LEO STRAUSS, brevi cenni biografici :: GADAMER - riflessione sul cammino della filosofia  :: Ludwig Wittgenstein - il Tractatus  :: LOVELOCK - riflessioni su Gaia  :: Storia del Cristianesimo e Occidente di Angelini  :: Leo Strauss SENOFONTE E LA TIRANNIDE di Cattaneo  :: Utopia e George Kateb :: Rainer Maria Rilke lettera a un giovane poeta  :: Luigino Bruni , Dono e Scambio economico  :: ARIOSTO e i Poeti che svendono il tempo :: La diversità e la multicultura di Miriam Binda  :: Giuseppe De Carli vaticanista lodigiano :: Fabriano - il senso comune da Locke a Hegel  :: Gandhi vegetariano  :: il volto umano del processo spirituale  :: Shakespeare love e mistery  :: Oscar Wilde - Il critico come artista  :: Andy Warhol a Milano fino 9 marzo 2014 di M.Binda :: ZAMBARBIERI PALAZZO SOMMARIVA LODI :: Franco Volpi tra fede e Nietzsche  :: MIRIAM BINDA IN DIFESA DELLA POESIA SHELLEY  :: Jean Boudrillard intervista  :: Pirandello Oltre la ragione degli altri  :: Armando ALCIATO e la sua poetica  :: Roberto Fabris, lo scemo del villaggio  :: FABRIS Roberto poesie: questi rami questi silenzi  :: MESCHIERI Matteo uccidere gli spazi  :: SCHIAVONE Edio Felice a nascondino (poesia) :: IL VETRO VERDE DI DUCHAMP e il surrealismo :: ARTURO SCHWARZ ed il surrealismo  :: TESI Donatella libro verità il cancello chiuso :: Roberto Fabris Punto Nave  :: Miriam Binda: Extended circle -Tord Gustavsen :: Leon Battista Alberti umanista ed architetto :: Kabbala; IL LIBRO DELLO ZOHAR cenni storici  :: Busà Di Stefano - declino ed evangelizzazione  :: il bosco della ragnaia  :: Giovanni Della Rochelle  :: Il giullare Ivano Fossati  :: Ninnj Di Stefano Busà - la poesia arte del verbo  :: Karl Popper la lezione di questo secolo :: Compaagni di Rione Roberto Fabris  :: Bolivia in bicicletta  :: Jean Danielou :: DELLA PORTA NAPOLI  :: Corrado Calabro mi manca il mare Miriam Binda  :: Roberto Fabris il nulla  :: Fabio Strinati poesie
Copyright (c) 2000-2006    ::   Condizioni d'Uso