lunedì 23 ottobre 2017   ::  
 

 

 


 

Uccidere gli spazi  di Matteo Meschiari  

SEGUONO alcune poesie  di Matteo Meschiari e note biografiche

 

 

 

 libro mesch..jpg

 

Uccidere gli spazi

microanalisi della corrida

QUODLIBET edizioni  

 

La corrida è considerata una camera ambigua, dove sistema e critica al sistema coabitano per necessità come il vecchio e la sua badante. Ma l’arena è anche una parentesi vuota: ogni epoca l’ha riempita di metafore che avevano senso in quel dato momento ma oggi si può ancora dire che questa pratica ha un senso?

 

 


alcune poesie di MATTEO MESCHIARI


 

testo: POETICA DEL TERRITORIO

 (raccolta poetica Sulle pista della selvaggina – editore Anemone vernalis  - 1999)

 

.....

 

Prologo

Cape York, Groenlandia, 1910.

Knud Rasmussen e Peter Freuchen

stabiliscono la stazione di Thule

 

 

Cape York

Hudson-Strait

Southampton Island

presso Vansittart Island

*

 

Nella notte stellata

l’acciaio dei pattini delle slitte

e un lucore arancione:

le finestre in intestino di foca

di un villaggio di iglù

l’indomani a caccia sulla banchisa

i ghiacci si muovono con le correnti

si aprono corridoi

si allargano lagune

quando il ghiaccio si apre

l’acqua bluastra ribolle

sopra il dorso di una foca

il naso sbuffa

inghiotte aria

si immerge ribollendo

di nuovo nel silenzio

dei pascoli profondi

.....

tratto da: potetica del territorio (sulle piste della selvaggina)

 

 


 

MASCHIERI.jpg

ALL'INIZIO

Era lo spazio dei ghiacci

dei delta fracassati nelle lagune

di correnti accavallate

contro le polveri delle steppe.

 

Il palmo dei maestrali

non si staccava dal mare

cadeva lungo le coste

sparpagliate di molluschi.

 

Era lo spazio dei crepacci

tuono di acque nascoste

anse acquitrinose

e mulinelli d’insetti…

 

da Blàserk,  - edita da Edizioni Gazebo

 

 


biografia di Matteo MESCHIARI


E'  nato nel 1968.

Poeta , saggista, svolge ricerche di geografia, filosofia e antropologia.  Nel  1998  ha ottenuto  all’Université de Bourgogne un Diplôme d’Etudes Approfondies in filosofia, con una dissertazione sul paesaggio nella letteratura europea del XX secolo. Attualmente è docente di antropologia presso l'Università di Palermo.

Ha insegnato  lingua e letteratura italiana nell'università di Lyon 3 -Francia. Come autore, assieme a Francesco Benozzo, nel 1994 inaugura la “Letteratura di puro paesaggio”. Nel  1999 Meschiari pubblica la raccolta di saggi e poesie  Poetica del territorio  risultato di un decennio di riflessione militante sull’idea di paesaggio e sul rapporto uomo-natura e le piste della selvaggina che lasciano  sapzio alla visione degli archetipi.

Nell' anno 2003 Meschiari ha pubblicato un libro di saggio-poesia: Un mondo di licheni, Immagini vegetali e metonimia in Camillo Sbarbaro  e tratta il "fare poesia" prendendo spunto  da Camillo .Sbarbaro e dalle bellissime visioni e suggestioni  dei licheni.  Quale mondo appare così fantastico immerso nel suo manto di neve? Un saggio poetico molto affascinante.

 


FESTIVAL ANASSIMANDRO MUSICOFILOSOFIA /PRIMA EDIZIONE -  PALERMO 23-24 MARZO.

 

La filosofia è la musica più grande. La filosofia è musica perenne. La musica è amore di bellezza. Colui che possiede anima musicale potrà amare gli uomini.", disse Platone, uno dei filosofi che pose le basi del pensiero filosofico occidentale. E pertanto nulla sembra legar meglio della musica e della filosofia, che se da sole ispirano l'uomo, legate insieme lo innalzano portandolo su un altro livello di conoscenza e consapevolezza. E a questo innalzarsi punta il festival "Anassimandro Musicofilosofia", che si terrà al TEATRO GARIBALDI Aperto di Palermo - con contributo libero.
Si susseguiranno interessanti reading, come "Barbablù non muore mai" di Giuseppe Massa con Rosario Palazzolo e diversi interventi che toccheranno le più profonde tematiche coniugate all'attualità, partendo dal pensiero orientale ed occidentale e seguendo un percorso attento che porterà all'Elogio della Stupidità, una provocatoria analisi del professore di semiotica Gianfranco Marrone sulla società odierna.
Interverranno, tra gli altri, Francesco Vinci, terapista innovatore della posturologia, Francesco La Cecla, antropologo e architetto, e Michele Cometa, preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Palermo. Per l'occasione suoneranno il jazzista Lino Costa, il flautista Dario Lo Cicero e Domenico Sciajno, compositore di musica elettronica e strumentale e contrabbassista. Si tratta di due giorni per dare luce e voce alla filosofia. Due giorni di confronto intellettuale, con il supporto e l'appoggio di valenti artisti.  Per appassionare e ricordare che la cultura è un bene di tutti, accessibile e gradevole. 21 marzo 2013

 

STORIA- sintesi epoca PRE-SOCRATICA  :: PLATONE - tutti i dialoghi e riassunto  :: S.BERNARDO ED IL TEMPLARISMO :: CHE COS'E' IL MALE PER S.AGOSTINO  :: SAN TOMMASO E LE DISPUTE TEOLOGICHE :: STEINER E GHOETE - SCIENZA E CREATIVITA'  :: Editto di Milano, 313 storia del cristianesimo :: IL CRISTIANESIMO ED IL DESIDERIO INFINITO  :: SCHOPENHAUER - (1788-1860) :: BERGSON -Filosofia dell'intuizione :: PEIRCE - imparare ad interpretare  :: LEO STRAUSS, brevi cenni biografici :: GADAMER - riflessione sul cammino della filosofia  :: Ludwig Wittgenstein - il Tractatus  :: LOVELOCK - riflessioni su Gaia  :: Storia del Cristianesimo e Occidente di Angelini  :: Leo Strauss SENOFONTE E LA TIRANNIDE di Cattaneo  :: Utopia e George Kateb :: Rainer Maria Rilke lettera a un giovane poeta  :: Luigino Bruni , Dono e Scambio economico  :: ARIOSTO e i Poeti che svendono il tempo :: La diversità e la multicultura di Miriam Binda  :: Giuseppe De Carli vaticanista lodigiano :: Fabriano - il senso comune da Locke a Hegel  :: Gandhi vegetariano  :: il volto umano del processo spirituale  :: Shakespeare love e mistery  :: Oscar Wilde - Il critico come artista  :: Andy Warhol a Milano fino 9 marzo 2014 di M.Binda :: ZAMBARBIERI PALAZZO SOMMARIVA LODI :: Franco Volpi tra fede e Nietzsche  :: MIRIAM BINDA IN DIFESA DELLA POESIA SHELLEY  :: Jean Boudrillard intervista  :: Pirandello Oltre la ragione degli altri  :: Armando ALCIATO e la sua poetica  :: Roberto Fabris, lo scemo del villaggio  :: FABRIS Roberto poesie: questi rami questi silenzi  :: MESCHIERI Matteo uccidere gli spazi  :: SCHIAVONE Edio Felice a nascondino (poesia) :: IL VETRO VERDE DI DUCHAMP e il surrealismo :: ARTURO SCHWARZ ed il surrealismo  :: TESI Donatella libro verità il cancello chiuso :: Roberto Fabris Punto Nave  :: Miriam Binda: Extended circle -Tord Gustavsen :: Leon Battista Alberti umanista ed architetto :: Kabbala; IL LIBRO DELLO ZOHAR cenni storici  :: Busà Di Stefano - declino ed evangelizzazione  :: il bosco della ragnaia  :: Giovanni Della Rochelle  :: Il giullare Ivano Fossati  :: Ninnj Di Stefano Busà - la poesia arte del verbo  :: Karl Popper la lezione di questo secolo :: Compaagni di Rione Roberto Fabris  :: Bolivia in bicicletta  :: Jean Danielou :: DELLA PORTA NAPOLI  :: Corrado Calabro mi manca il mare Miriam Binda  :: Roberto Fabris il nulla  :: Fabio Strinati poesie
Copyright (c) 2000-2006    ::   Condizioni d'Uso